TORNA SOPRA
Slide 7 Slide 6 Slide home 5 Slide 3 slide 2

Premio Ciavò romanò 3° edizione 2017

Bando per la selezione del vincitore del premio "Ciavò romamò" 3° Edizione anno 2017

Continua a leggere

 

Donazioni

Il Vs. sostegno è fondamentale per FRI. Sostieni FRI con un piccolo contributo o una donazione

 

Lettera all'attivismo romanò

Per tanto tempo, negli anni passati, abbiamo tutti denunciato gli errori degli attivisti, degli esperti e dalle associazioni pro rom per le scelte politiche sbagliate verso la minoranza romanì, per un disastroso modello di sviluppo degli interventi i cui fallimenti sono ben documentati, e per l'assenza di volontà ad un radicale cambiamento. Tutti abbiamo sempre denunciato gli ostacoli per la partecipazione attiva del rom nelle attività e nelle iniziative destinate alla minoranza romanì. Da diversi anni la partecipazione attiva del rom inizia ad essere un fatto concreto e dobbiamo porci diverse domande.

Proposte 3° congresso

3° Congresso Italiano delle comunità romanès e delle associazioni “Welfare plurale e comunitario per il futuro della minoranza romanì” - Visioni e strategie a confronto” - L'importante è partecipare … per i perdenti e gli speculatori? 22 e 23 ottobre 2016 - Silvi Marina (TE) Via Garibaldi n. 57 - Abbiamo partecipato e promosso numerosi convegni per la minoranza romanì ed abbiamo sempre ascoltato ed avanzato le stesse promesse, la stessa denuncia dei pregiudizi e della discriminazione verso le comunità romanès, senza mai definire e realizzare una concreta operatività dotata di senso per migliorare le condizioni

Approccio di housing first e community welfare

Presentiamo il racconto di un anno di attività realizzata con la visione strategica di Fondazione romanì Italia  corredato da alcune testimonianze. Nella Città di Faenza da oltre un paio di decenni sono presenti n. 9 nuclei coniugali di famiglie rom per complessivi 36 persone di cui n.20 minori. Inoltre si aggiunge una famiglia rom di n. 05 persone non residenti, ospiti di una parrocchia da più di 2 anni. A Marzo 2015, quando la Fondazione romanì Italia ha avviato la collaborazione con il comune di Faenza, questo era il contesto

Progetto Mem Rom - Memoria e storia

Il genocidio dei rom da parte dei nazisti è una conseguenza estrema di persecuzione e rifiuto sociale che storicamente hanno dovuto subire le comunità romanès in Europa. Hitler aveva la ferma intenzione di completare il nostro sterminio come parte della Shoah. Un aspetto storico che è stato a malapena studiato. Si stima che circa 500.000 rom furono sterminati durante l'Olocausto. Il genocidio delle comunità romanès durante periodo nazi-fascista è poco e mal conosciuto a tutti i livelli: non riconosciuto dalle istituzioni Italiane, trascurato da gran parte delle comunità romanès, ignorato

Perchè ricerca del romanés

Perchè la Fondazione romanì Italia promuove ricerca e conoscenza del romanès, la lingua delle comunità romanès? La risposta più semplice e sintetica è in questa dichiarazione Darryl Babe Wilson, dalla California leader della lingua nativa: “Dobbiamo sapere la lingua dell’uomo bianco per sopravvivere in questo mondo, ma dobbiamo sapere la nostra lingua per sopravvivere per sempre”. La Fondazione romanì Italia è impegnata nella ricerca e conoscenza del romanès: Perchè una rigorosa indagine sulla lingua romanès può fornire significative indicazioni per pianificare un intervento che possa contribuire a migliorare

Adesione

Adesione socio FRI anno 2017 - Clicca sul pulsante "Abbonamento" - oppure invia email a: fondazioneromani.italia@gmail.com

Adesione socio FRI

LuigiBev

Iscrizione alla Newsletter di Fondazione romanì Italia

Foto eventi

Login